Perfetto dolce al cucchiaio di fine pasto, con una buona percentuale di yogurt, che conferisce una nota acidula che alleggerisce la “pesantezza” della panna. Facilissima, economica, piace a tutti. Si può accompagnare con qualsiasi tipo di frutta, ma io prediligo quella con note asprigne, come lamponi, ribes rosso, kiwi, maracuja; niente vi vieta di usare fragole, pesche, albicocche, mango. Per ottenere forme perfette, la cosa migliore è utilizzare stampini in silicone, con passaggio in congelatore, per riuscire a sformare monoporzioni impeccabili. Ad ogni modo, prima di riempire il mio armadio con stampi siliconati di ogni forma e dimensione, utilizzavo sempre stampini in alluminio: se usate questi, dovrete solo immergerne il fondo per 1′ in una ciotola di acqua bollente e poi capovolgere il dolce sul piatto di servizio. Per ulteriore semplicità, si può anche versare la panna cotta in coppettine o bicchieri di vetro, e servirla direttamente così, dopo passaggio in frigo. Provatela e non la abbandonerete più.

On air: Sheryl Crow - Tomorrow Never Dies

INGREDIENTI (per 4 persone)

Per la panna cotta:

  • 225g panna fresca
  • 150g yogurt bianco intero
  • 7g gelatina in fogli
  • 75g zucchero semolato
  • 5g rum scuro

Per la composta di lamponi:

  • 350g lamponi
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaio di zucchero a velo

Per la panna cotta: mettere i fogli di gelatina in ammollo in una ciotola di acqua fredda per 10′. Su fuoco basso, portare la panna, mescolata con lo zucchero, a leggero bollore in un pentolino. Allontanare dal fuoco, inserire la gelatina reidratata ben strizzata e mescolare per farla sciogliere bene. Far raffreddare 20′, dando una mescolata ogni 5′. Aggiungere lo yogurt, che deve essere a temperatura ambiente, ed il rum, mescolando bene. Dividere il composto in 4 stampini e metterli in frigorifero a solidificare per almeno 2h: questo passaggio è fondamentale anche se poi volete congelarla. A questo punto, se avete gli stampini in silicone, posizionarli nel congelatore per almeno 4h, ma possono restarci per dei giorni interi. Qualche ora prima di servire, tirare fuori gli stampini dal congelatore, sformare i dolci sui piattini e farli scongelare in frigorifero.

Per la composta di lamponi: in un pentolino mettere lamponi, succo di limone e zucchero (aumentate le dosi a piacere, se avete il dente dolce). Far cuocere qualche minuto sul fuoco: i lamponi devono iniziare a sfaldarsi, senza perdere del tutto la loro forma. Allontanare dal fuoco e far intiepidire.

Servire le panne cotte con la composta di lamponi tiepida e, a piacere, guarnire con lamponi interi passati nello zucchero. ENJOY!

INGREDIENTS (for 4 servings)

For panna cotta:

  • 225g heavy cream
  • 150g plain yogurt, room temperature
  • 7g gelatine leaves
  • 75g caster sugar
  • 5g dark rum

For raspberry compote:

  • 350g raspberries
  • 1 tablespoon lemon juice
  • 1 tablespoon powdered sugar

For panna cotta: put gelatine leaves to soak in a bowl of cold water for 10′. On low heat, in a saucepan, bring heavy cream mixed with sugar to a slight boil. Remove from heat, insert the well-squeezed rehydrated gelatine and mix to dissolve it well. Allow to cool for 20′, giving a stir every 5′. Add yogurt, which must be at room temperature, and rum, stirring well. Divide the mixture into 4 molds and put them in the refrigerator to solidify for at least 2h: this step is essential even if you want to freeze it. At this point, if you have the silicone molds, place them in the freezer for at least 4h, but they can stay there for days. A few hours before serving, take molds out of the freezer, unmold the cakes and let them defrost in the refrigerator.

For raspberry compote: in a saucepan put raspberries, lemon juice and sugar (increase the dose to taste, if you have a sweet tooth). Cook for a few minutes: raspberries must begin to fall apart without losing their shape altogether. Remove from heat and allow to cool.

Serve panna cotta with warm raspberry compote and, to taste, garnish with whole raspberries passed in caster sugar. ENJOY!

A presto, Federica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...