In Trentino-A.A. si susseguono da un po’ giornate grigie con pioggia, umidità e vento. L’unico modo per sopravvivere, ma proprio l’unico, è cercare di colorarle con del verde. il caldo colore della speranza, della famiglia, dei germogli che si fanno strada in primavera. Verde = spinaci. E spinaci si sa, in Trentino, = strangolapreti.

Provateli, in questa versione aggiornata da questa.

On air: The Salsoul Orchestra - Nice And Nasty

INGREDIENTI (per 4 persone)

Per gli strangolapreti:

  • 500g spinaci, lessati
  • 150g ricotta
  • 1 uovo grande
  • 50g pangrattato
  • 60g farina 0
  • sale

Per il condimento:

  • 50g burro
  • 1 mazzetto di salvia
  • formaggio grana grattugiato

Strizzare gli spinaci BENISSIMO (il peso è da intendersi quando sono ben strizzati), quindi tritarli grossolanamente al coltello. Inserirli in una ciotola. Aggiungere ricotta, uovo e sale e mescolare bene con un cucchiaio. In ultimo aggiungere pangrattato e farina 0 (è possibile utilizzare anche una farina 00, o multicereali, o integrale, o farro). Mescolare bene, ottenendo un composto appiccicoso ma tenace. Con le mani dare forma agli strangolapreti, facendo roteare piccole porzioni di composto fra i palmi: la dimensione deve essere poco meno di una pallina da ping pong.

In una padella antiaderente far sciogliere il burro con alcune foglie di salvia. Spegnere e lasciare da parte.

Porre a bollire una pentola piena di acqua. Al bollore, salarla, abbassare la fiamma di modo che l’acqua continui a sobbollire, e tuffarvi gli strangolapreti, in due volte. Dal momento che vengono a galla, scolarli con l’aiuto di una schiumarola e versarli nel burro fuso.

Una volta scolati tutti gli gnocchi, accendere il fuoco sotto alla padella antiaderente e cuocere per 2′, rigirando con delicatezza gli strangolapreti. Servire subito con abbondante grana grattugiato (io Trentingrana) e foglie di salvia fresche.

A presto, Federica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...