Per non essere troppo campanilista, ho deciso di pubblicare ogni mese una ricetta di una specifica regione d’Italia.
Sono partita con la Liguria, non perché mi stia particolarmente a cuore, visto che non la conosco affatto, né perché io abbia mai assaggiato le ciappe originali. Semplicemente perché ne ho visto una foto e mi sono subito piaciute.
Si tratta di sfogliatine, molto croccanti, che vengono stese a mano col mattarello, assumendo la caratteristica forma che vedete.
Io ho letto velocemente gli ingredienti e poi ho inventato una mia ricetta, utilizzando l’esubero del lievito madre, ossia la parte che si scarta ad ogni rinfresco. Ho scelto di aromatizzarli con erbe aromatiche, ma è facoltativo.
Il risultato è strepitoso: hanno il gusto dei grissini e sono perfette da servire come antipasto o nei buffet, insieme a salsine di ogni tipo e affettati.
Provatele: sono facilissime e non ne farete più a meno.

On air: Lucio Battisti - E Penso A Te

INGREDIENTI (per 12-15 ciappe)

  • 130g pasta madre non rinfrescata (esubero)
  • 200g farina tipo 1
  • 100g acqua
  • 20g olio extravergine di oliva
  • 6g sale
  • 1 cucchiaino di origano essiccato
  • 1 cucchiaino di rosmarino essiccato

Nella ciotola della planetaria (o in una ciotola normale, se lo fate a mano) inserire tutti gli ingredienti ed impastare fino ad ottenere un composto liscio e ben incordato: ci vogliono solamente 5′. Spostare l’impasto in una ciotola e lasciar riposare 1h a temperatura ambiente, coperto da pellicola.

Dall’impasto formare delle palline del peso di 30g l’una, quindi stenderle col mattarello in una sfoglia sottile (1mm di spessore), lunga e ovale: se lavorate sul piano di acciaio o marmo (come il mio) non ci sarà neanche bisogno di infarinarlo. Disporre le ciappe su teglie ricoperte di carta forno, punzecchiarle in alcuni punti con i rebbi di una forchetta e cuocerle in forno statico preriscaldato a 180°C per 15′ circa, girando le teglie a metà per permettere una cottura omogenea: le ciappe dovranno iniziare a dorarsi sui bordi.
Sfornare far raffreddare su una gratella prima di servire.
Si conservano per moltissimi giorni, lontano dall’umidità.

ENJOY!

LIGURIAN CIAPPE WITH OREGANO AND ROSEMARY

INGREDIENTS (for 12-15 ciappe)

  • 130g non-refreshed sourdough
  • 200g plain flour
  • 100g water
  • 20g extra virgin olive oil
  • 6g salt
  • 1 teaspoon dried oregano
  • 1 teaspoon dried rosemary

In the bowl of a stand mixer (or in a normal bowl, if you do it by hand) insert all the ingredients and mix until the dough is smooth and rolled aroung the dough hook: it takes only 5′. Move the dough into a bowl and let stand 1 hour at room temperature, covered with plastic wrap.
Form balls (30g each) from the dough, then roll them out with a rolling pin in a thin (1mm thick), long and oval sheet: if you work on a steel or marble surface (like mine) there will be no need either to flour it. Place your ciappe on baking sheets covered with parchment paper, prick them in some places with the prongs of a fork and cook them in a preheated oven at 180°C for about 15′, turning the pans at half time to allow a homogeneous cooking: your ciappe will have to start to brown on the edges.
Remove from oven and let cool on a wire rack before serving.
You can keep them for many days, away from moisture. ENJOY!

A presto, Federica

3 risposte a "Ciappe liguri all’origano e rosmarino"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...